Interfacce

I principali tipi di interfaccia sono:

  1. SCSI:

    Anche se all’origine è stato creato per fare concorrenza agli hard disk IDE a livello degli utenti, gli SCSI sono utilizzati per la maggior parte del tempo dai server. Per poterli usare è necessario installare una scheda controller. Permette di connettere fino a quindici periferici. L’ultima versione è l’Ulra4 SCSI, e raggiunge delle ottime performance di trasmissione d’informazione a 320 MBps.

  2. IDE / EIDE:

    È il nome che ricevono tutti gli hard disk che corrispondono alle norme ATA. Possiedono la maggior parte delle funzioni di controllo nel dispositivo, e non su una carta di controllo esterna. Normalmente i PC possiedono due canali IDE, e fino a due dischi ciascuno. Utilizzano i cavi di 40 fili e raggiungono fino a 33 MBps

  3. ATA 66, 100, 133:

    Le evoluzioni successive dell’interfaccia IDE gli hanno permesso di raggiungere una velocità di 66, 100 e fino 133 MBps per poter rispondere alle norme. Per fare in modo che il flusso delle informazioni possa transitare bisogna usare un cavo di quaranta fili, altrimenti il flusso d’informazione resterà a un massimo di 33 MBps. Sono attualmente i hard disk più utilizzati.

  4. Serial ATA:

    L’interfaccia utilizzata per poco tempo che rimpiazzerà gli hard disk IDE. Il suo vantaggio più grande consiste in una trasmissione maggiore d’informazioni (150 al posto di 133 MBps) e un cavo piú lungo (fino a 1 metro di lunghezza invece di 40 cm) e più fino (solo 7 fili invece di 40) che favorisce une flessibilità maggiore nell’istallazione fisica dei dischi e una ventilazione migliore dell’aria all’interno della cassa.

  5. ALTRIS:

    USB - PCMCIA - ESDI - ST506 - IEEE1394 / Firewire - DSSI - MCA - SMD – IPI.

AIGON - Recuperación de Datos
Guasti più frequenti